CURATORI EMERGENTI ALLA GAMeC
E IX EDIZIONE DEL PREMIO BONALDI
6, 7 E 8 MAGGIO 2017 – GAMeC, Bergamo 

6, 7 e 8 MAGGIO 2017
QUI. ENTER ATLAS
SIMPOSIO INTERNAZIONALE DI CURATORI EMERGENTI 

Lunedì 8 maggio 2017, ore 18:30
PREMIO LORENZO BONALDI PER L’ARTE – ENTERPRIZE
Cerimonia di premiazione aperta al pubblico 

GAMeC, Spazio ParolaImmagine

Dal 2003, con l’istituzione del Premio Lorenzo Bonaldi per l’Arte – EnterPrize e, in seguito, con la nascita del Simposio Internazionale di Curatori Emergenti, la GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo prosegue la scelta di una politica culturale rivolta ai giovani e allo sviluppo di importanti collaborazioni internazionali, attraverso un evento pensato con una particolare attenzione al mondo curatoriale. Il Premio Lorenzo Bonaldi per l’Arte – EnterPrize si è contraddistinto, sin dalla sua prima edizione, come momento anticipatore di tematiche e indirizzi tra i più interessanti del panorama contemporaneo; è stato, infatti, il primo premio a livello internazionale a valorizzare la figura e l’importanza del curatore. Così, il museo intende sottolineare la centralità che questa figura ha assunto anche nel più ampio contesto delle pratiche culturali contemporanee.

Per questa ragione, dal 6 all’8 maggio 2017, la GAMeC tornerà ad essere luogo di confronto per giovani curatori provenienti da tutto il mondo con la VII edizione di Qui. Enter Atlas – Simposio Internazionale di Curatori Emergenti. 

Lunedì 8 maggio, giorno di chiusura del simposio, si terrà la premiazione del progetto di mostra vincitore della IX edizione del Premio Lorenzo Bonaldi per l’Arte – EnterPrize.

QUI. ENTER ATLAS – SIMPOSIO INTERNAZIONALE DI CURATORI EMERGENTI, VII Edizione 

A cura di Giacinto Di Pietrantonio e Stefano Raimondi
Condotto da Katerina Koskina e Giorgio Verzotti

La VII edizione di Qui. Enter Atlas – Simposio Internazionale di Curatori Emergenti vede, come di consueto, il coinvolgimento di 5 curatori emergenti e di due professionisti di rilievo nel panorama dell’arte contemporanea internazionale. Quest’anno gli incontri saranno condotti dal Direttore dell’EMST – National Museum of Contemporary Art di Atene, Katerina Koskina, e dal curatore Giorgio Verzotti.

Il Simposio è un evento nato per affiancare alla competizione rappresentata dal Premio Lorenzo Bonaldi per l’Arte – EnterPrize un momento di discussione e di confronto, e anche per questa edizione, come avvenuto lo scorso anno, i 5 candidati del Premio confronteranno esperienze personali e posizioni teoriche e metodologiche, durante le tre giornate del convegno, con giovani curatori provenienti da corsi in pratiche curatoriali.

A partire dall’edizione 2015, infatti, il format del convegno è stato rinnovato, includendo un workshop rivolto a studenti o ex-studenti segnalati dalle principali scuole curatoriali italiane. Quest’anno dieci istituzioni hanno preso parte al processo di selezione, invitando due studenti o ex-studenti dei loro corsi.  Nel dettaglio, la selezione è stata fatta da: Istituto Europeo di Design (IED), Roma; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino; Accademia di Belle Arti di Brera, Milano; Università degli Studi di Roma La Sapienza, Roma; A plus A, Venezia; Università IUAV, Venezia; Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, Biella; Università Cattolica e Politecnico, Milano; Luiss Creative Business Center, Roma; Paratissima, Torino.

I curatori invitati al seminario hanno avuto la possibilità di presentare un progetto espositivo pensato per lo Spazio Caleidoscopio, parte della Collezione Permanente della GAMeC, che prevede la messa in relazione di una o più opere esposte nella Collezione del museo con opere di altri artisti contemporanei.  I due progetti ritenuti più interessanti e completi, che saranno premiati il prossimo 8 maggio, insieme al vincitore del Premio Bonaldi, saranno ospitati alla GAMeC tra 2017 e il 2018.

 

PREMIO LORENZO BONALDI PER L’ARTE – EnterPrize, VIII Edizione 

Lunedì 8 maggio 2017, ore 18:30
Cerimonia di premiazione aperta al pubblico
GAMeC, Spazio ParolaImmagine

Giunge alla IX edizione il Premio Lorenzo Bonaldi per l’Arte – EnterPrize, il premio volto a sostenere la ricerca di un giovane curatore che non abbia ancora compiuto trent’anni e il suo progetto di mostra, divenuto dal 2005 un appuntamento a cadenza biennale.

Istituito per ricordare la figura di Lorenzo Bonaldi, collezionista e appassionato d’arte, con questo riconoscimento si intende incoraggiare e sostenere il talento di un giovane curatore in un momento estremamente vitale all’interno del suo percorso professionale.

Il regolamento del Premio prevede una partecipazione esclusivamente a invito: i concorrenti sono proposti da advisor – artisti, critici, curatori, direttori di museo, collezionisti, rappresentanti di corsi e scuole di formazione curatoriale e di realtà editoriali di settore provenienti da tutto il mondo – che selezionano, ciascuno e per una sola edizione, un candidato chiamato a presentare un progetto di mostra inedito, concepito sulla base di uno spazio espositivo e di un budget assegnati.

Questi i curatori under 30 in concorso per la IX edizione e gli advisor che li hanno selezionati:

GEORGIA HORN – Curatrice, New York  Nominata da Chiara Parisi – Curatrice, Accademia di Francia a Roma – Villa Medici

ELLEN KAPANADZE – Curatrice indipendente, Tbilisi, Georgia Nominata da Björn Geldhof – Direttore Artistico e Strategico, YARAT Contemporary Art Space, Baku, Azerbaijan

BERNARDO MOSQUEIRA – Curatore e scrittore; fondatore e direttore dello spazio indipendente Solar dos Abacaxis, Rio de Janeiro Nominato da Övül Durmusoglu – Direttrice/Curatrice di YAMA, Istanbul

LEAH PIRES – Curatrice e scrittrice, New York  Nominata da Chrissie Iles – Curatrice, Whitney Museum of American Art, New York

SONA STEPANYAN – Curatrice, Yerevan, Mosca Nominata da Snejana Krasteva – Curatrice, Garage Museum of Contemporary Art, Mosca

Al termine del simposio, lunedì 8 maggio 2017, Katerina Koskina, Giorgio Verzotti, Giacinto Di Pietrantonio Stefano Raimondi assegneranno il Premio al progetto riconosciuto come più innovativo. La valutazione tiene conto di molteplici punti di vista: critico, teorico, contenutistico ma anche pratico ed economico.

Le edizioni del Premio hanno visto premiate e realizzate le seguenti mostre: Another Zero (2004) a cura di November Paynter; No Manifesto (2005) a cura di Andrea Viliani; Aesthetics/Dietetics (2006) a cura di Mizuki Endo, Data Recovery (2008) a cura di Övül Dormuşoğlu, L’ipotesi del Cristallo (2010) a cura di Yoann Gourmel ed Élodie Royer, The Log-O-Rithmic, a cura di Fredi Fischli e Niels Olsen (2012), Mississippi, a cura di Sam Korman (2014) e Soft Crash, a cura di Xiaoyu Weng (2016).

Il progetto vincitore sarà realizzato e ospitato alla GAMeC nel 2018.