La nostra attività non si rivolge solo al mondo della scuola, ma a tutte le tipologie dei possibili fruitori dell’arte che vedono nella GAMeC un importante vettore di formazione culturale. Siamo convinti che non si smetta mai di imparare e che la long life learning education sia una delle funzioni più importanti che il museo deve esercitare all’interno della società.

Adulti e giovani, curiosi e appassionati, artisti e studenti universitari sono diventati in questi anni compagni di viaggio della GAMeC e noi cerchiamo di rispondere alle loro esigenze attraverso iniziative diversificate, spesso nate da un confronto attivo, pronto a recepire suggerimenti, proposte e consigli.

In occasione delle mostre temporanee viene proposto un calendario di visite e laboratori per adulti per offrire ai singoli utenti la possibilità di un percorso guidato o un’esperienza all’interno degli spazi espositivi.

La proposta ai singoli si declina poi in corsi di avvicinamento e approfondimento legati a specifici settori delle arti, con particolare attenzione al periodo dal Novecento alla contemporaneità.

Pittura, scultura, fotografia, design e architettura sono i temi messi a fuoco negli ultimi anni.

È attualmente in corso la seconda annualità di Odissea nell’arte, un viaggio attraverso 12.000 anni di arti, storie e culture. L’ultima parte di questo percorso avrà inizio a gennaio 2019 e si concluderà a dicembre dello stesso anno.

Anche al pubblico degli adulti vengono proposti corsi pratici, rivolti a gruppi numericamente contenuti, con un approccio operativo sperimentato negli anni passati in occasione di corsi d’aggiornamento/workshop dedicati ai docenti. Artisti e professionisti del settore sono stati coinvolti dalla GAMeC nella progettazione e conduzione di corsi di disegno e pittura dal vero, di illustrazione, scultura e fotografia. È possibile richiedere la progettazione di un percorso ad hoc dedicato a un gruppo di persone e volto all’apprendimento di tecniche artistiche per permettervi di coltivare e perseguire le vostre passioni.

Dal 2016, Clara Luiselli, Educatrice GAMeC e Artista, propone SFOGHI, singoli laboratori pensati per un piccolo gruppo di persone che desidera vivere il museo in modo nuovo e che cerca un luogo dove gustare l’arte in un tempo dilatato, e, al tempo stesso, è alla ricerca di uno spazio nel quale dare libero corso al desiderio di creare. Un percorso tra le sale del museo in cerca di un dialogo sottile e profondo con le opere che offrono spunti di riflessione e possibilità di sperimentazione multisensoriale.