Continua la partecipazione della GAMeC ad Artists’ Film International, il prestigioso network dedicato alla videoarte che, dal 2008, coinvolge alcune tra le più importanti istituzioni d’arte contemporanea internazionali, con artisti provenienti da tutto il mondo.

Per la decima edizione della rassegna – il cui tema è la “ verità” – le curatrici Sara Fumagalli e Valentina Gervasoni hanno selezionato l’opera I’m Talking to You (2016- 2018) dell’artista italiana Elena Mazzi (Reggio Emilia, 1984), che aprirà il calendario delle proiezioni.

Il video presenta un montaggio appositamente ideato per l’occasione, e si compone di una serie di registrazioni che l’artista ha raccolto presso le abitazioni private di alcuni cittadini di Helsinki, nel quartiere di Maunula, nell’atto di ascoltare notizie alla radio, sul computer o in tv. Sospiri di rassegnazione, commenti sarcastici, urla di disapprovazione suscitate dai notiziari sono le reazioni filmate dall’autrice.

Come di consueto, Elena Mazzi si muove frequentando da vicino le comunità oggetto delle sue indagini, osservandone le abitudini e ascoltandone le storie. Nel caso di I’m Talking to You, la sfida è stata quella di entrare nello spazio domestico di persone sconosciute, in un paese, come la Finlandia, nel quale la sfera pubblica e quella privata sono tenute bene a distanza.

Agli abitanti di Maunula coinvolti nel progetto è stato quindi chiesto un parere in merito alla veridicità delle notizie ascoltate, uno strumento per testare la maggiore o minore disponibilità delle persone a credere alle informazioni fornite loro. Il senso di frustrazione provato di fronte alle notizie e il maggiore o minore sviluppo di un pensiero critico conseguente sono le principali tematiche indagate nel lavoro.

Il video sarà visibile per tutta la durata della rassegna: fino al 17 giugno verrà proiettato singolarmente; successivamente sarà incluso nel calendario delle proiezioni che presenterà – con una cadenza di tre settimane per ciascuna serie – le opere video proposte dalle altre istituzioni partecipanti: Fundación PROA, Buenos Aires; Whitechapel Gallery, Londra; Istanbul Modern, Istanbul; Belgrade Cultural Centre, Belgrado; Video-Forum of Neuer Berliner Kunstverein (n.b.k.), Berlino; Museum of Modern Art, Varsavia; MAAT – Museum of Art, Architecture and Technology, Lisbona; Bonniers Konsthall, Stoccolma; Tromsø Kunstforening, Tromsø; Ballroom Marfa, Marfa (Texas); Hammer Museum, Los Angeles; CAC – Contemporary Art Centre, Vilnius; Project 88, Mumbai; Hanoi DOCLAB, Hanoi; Para/Site, Hong Kong.