Dopo il successo delle scorse edizioni, torna l’evento promosso dalla GAMeC in occasione della festa degli innamorati: «Baci in Galleria» sarà ospitato quest’anno all’interno della grande antologica dedicata a  Mario Cresci, da poco aperta al pubblico.

Il sottotitolo identificativo di questa edizione, «Non sono di gesso!», fa riferimento alla suggestiva cornice in cui si svolgerà l’evento: lo Spazio Zero del museo, allestito con i modelli ottocenteschi in gesso dell’Accademia di Belle Arti G. Carrarache danno vita all’opera di Cresci «Ipsa ruina docet».

Attraverso queste statue – già protagoniste nel 1996 di un’emozionante installazione al Teatro Sociale di Bergamo – Cresci mette in scena ex novo il rapporto tra classico e moderno, sollecitando una riflessione sul significato dei modelli nella cultura umanistica.

Gli innamorati saranno invitati a individuare il gruppo scultoreo che più rappresenta la natura del loro amore e a scattarsi un selfie con l’opera scelta: rassicuranti e autorevoli come la «Matrona romana», perennemente in conflitto come i «Lottatori», narcisisti e venerati come «Antinoo», o cacciatori come «Perseo»?

Venite a scoprirlo alla GAMeC, martedì 14 febbraio, dalle 19 alle 23: potrete partecipare all’evento e visitare la mostra con un ingresso speciale 2×1 (€ 4,00 a coppia). Inoltre, un gadget in omaggio per tutte le coppie!

#nonsonodigesso

#baciingalleria