Nei mesi estivi il Palazzo della Ragione, nel cuore della Città Alta di Bergamo, tornerà a essere sede esterna della GAMeC: Jenny Holzer (Gallipolis, 1950), celebre artista americana che utilizza la parola scritta come mezzo di critica sociale e di espressione creativa, presenterà al pubblico un’imponente installazione multimediale appositamente ideata per la prestigiosa Sala delle Capriate.

I lavori di Jenny Holzer parlano di violenza, oppressione, genere, sessualità, femminismo, potere. La retorica dei linguaggi dell’informazione e della pubblicità diventa per l’artista uno strumento tagliente per affrontare questioni di natura politica e sociale attraverso affermazioni brevi e incisive che colpiscono il senso comune, il pensiero dominante e il pregiudizio. Il progetto, a cura di Lorenzo Giusti, favorirà uno stimolante dialogo tra la poetica sovversiva dell’artista e l’architettura dell’edificio medievale.